Cassa Integrazione, L'IBAN errato non sospende il pagamento diretto dall'Inps

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel caso in cui l'intestatario del conto corrente non coincida con il titolare della prestazione di integrazione salariale l'Inps provvederà al pagamento delle somme con bonifico domiciliato presso Poste Italiane.
Niente sospensione del pagamento diretto delle prestazioni di integrazione salariale (Cigo/Aso/Cigd/Cisoa) da parte dell'Inps ove il codice fiscale del beneficiario della prestazione non coincida con l'intestatario/cointestatario del conto corrente. O comunque in presenza di errori nelle coordinate bancarie.
In questi casi l'Inps invierà un SMS al beneficiario avvisandolo della possibilità di riscuotere le somme presso un qualsiasi ufficio postale con il proprio documento di identità in corso di validità e un documento attestante il codice fiscale (ad esempio, tessera sanitaria).
Lo rende noto l'Inps nel messaggio numero 1904/2020.

 

 

Letto 441 volte

I nostri contatti

Patronato INPAL

Via Torino 95 - 00184 Roma RM

Telefono: +39 06 48907481

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Area Riservata