Pensioni, dal 27 Aprile al via il pagamento anticipato negli Uffici Postali

Vota questo articolo
(0 Voti)

Si rinnova anche il prossimo mese la misura volta a scaglionare l'accesso agli uffici postali per il ritiro in contanti della pensione e degli assegni di invalidità.

Al via anche per il mese di maggio il pagamento anticipato delle pensioni e assegni di invalidità per i cittadini che hanno l'accredito presso Poste Italiane. La novità, prevista dell'Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri dello scorso 19 marzo, è volta a consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza rispettando un preciso calendario in ordine alfabetico in ottemperanza delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19.

Coinvolti nella misura i soggetti titolari di trattamenti pensionistici, di assegni e di pensioni o indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili che hanno un Conto BancoPosta, un Libretto di Risparmio o una Postepay Evolution presso Poste Italiane: l'Inps accrediterà la mensilità di maggio il 27 Aprile (anziché il 2 Maggio) per consentire (ove necessario) il ritiro in contanti nei giorni successivi presso lo sportello Postale. Nello specifico la riscossione potrà essere effettuata tra il 27 Aprile ed il 2 Maggio 202 secondo la seguente ripartizione di cognomi: 27 Aprile dalla A alla B; 28 Aprile dalla C alla D; 29 Aprile dalla E alla K; 30 aprile dalla L alla P; 2 Maggio dalla Q alla Z. 

Chi dovesse mancare l'appuntamento potrà recarsi allo sportello postale a partire dal 4 maggio.

Letto 447 volte

I nostri contatti

Patronato INPAL

Via Torino 95 - 00184 Roma RM

Telefono: +39 06 48907481

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Area Riservata