Pensioni, Anticipate le date di pagamento degli assegni negli uffici postali

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sarà anticipato e scaglionato su più giorni il ritiro in contanti delle pensioni presso gli uffici postali nei prossimi mesi.

Lo stabilisce un’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, emanata il 19 marzo allo scopo di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19.

Nello specifico le pensioni del mese di aprile per i pensionati, titolari di un Conto BancoPosta, di un Libretto di Risparmio o di una Postepay Evolution, saranno accreditate in anticipo:

 il 26 marzo;

 il 27 aprile per la mensilità di maggio

 il 26 maggio per la mensilità di giugno 

Coloro che abbiano bisogno di ritirare la pensione in contanti presso lo sportello dell'ufficio postale dovranno rispettare le seguente ripartizione di cognomi:

1) A-B giovedì 26 marzo;

2) C-D venerdì’ 27 marzo;

3) E-K sabato 28 marzo;

4) L-O lunedì 30 marzo;

5) P-R martedì 31 marzo;

6) S-Z mercoledì 1° aprile.

 Non ci sono cambiamenti, invero, per quanto riguarda il pagamento delle pensioni su conto corrente bancario

Letto 278 volte

I nostri contatti

Patronato INPAL

Via Torino 95 - 00184 Roma RM

Telefono: +39 06 48907481

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Area Riservata