Per la sede Provinciale di Padova

cerchiamo

un operatore di Patronato con esperienza,

se interessati si prega di inviare il Cv, alla mail del sito, info@patronatoinpal.it.

 

 

Disabilità e invalidità 14 Gennaio 2021

Benefici per i lavoratori con disabilità grave: chiarimenti

L’emergenza Covid-19 ha comportato il moltiplicarsi delle domande per i benefici previsti per i lavoratori disabili in situazione di gravità (come permessi legge 104, congedi e riposi orari), presentate in attesa della conclusione dell’accertamento sanitario di revisione.

L’Istituto, con il messaggio 13 gennaio 2021, n. 93, fornisce chiarimenti per i lavoratori che presentano per la prima volta la domanda, dopo la scadenza del verbale per handicap e prima della conclusione dell’iter sanitario di revisione.

In questo caso la domanda, in presenza degli altri requisiti previsti, sarà accolta provvisoriamente in attesa della conferma dello stato di disabilità grave.

Qualora all’esito della revisione sia confermato lo stato di disabilità grave, la domanda sarà accolta con decorrenza dalla data di presentazione. Qualora non risulti confermata la disabilità, invece, si procederà al recupero del beneficio fruito.

Leggi tutto...
Disabilità e invalidità 01 Dicembre 2020

Inps: nuovo sistema QR-Code per i verbali di invalidità civile

Semplificare l’accesso alle agevolazioni previste per legge agli utenti ai quali Inps ha riconosciuto lo stato di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità, facilitando l’attestazione dello stato riconosciuto, senza dover esibire l’ultimo verbale medico-legale. Con questo obiettivo Inps ha rilasciato un nuovo servizio online, che consente alle persone in tale stato di generare un codice QR (quick-response), da conservare nel proprio smartphone per richiedere le agevolazioni previste ad amministrazioni centrali e locali e a soggetti privati. Il QR code è uno strumento ormai molto diffuso, in quanto consente di memorizzare informazioni leggibili da dispositivi mobili (smartphone, tablet) e permette quindi di facilitare il controllo del possesso dei requisiti richiesti da parte di tutti i soggetti pubblici e privati che offrono agevolazioni a questa tipologia di utenza fragile. Il QR Code generato dall’utente tramite il servizio INPS può essere infatti esibito per attestare in tempo reale il proprio stato di invalidità e fruire delle agevolazioni previste dalla normativa, e dei benefici erogati da soggetti privati (sconti, esenzioni, accessi preferenziali, servizi di assistenza, sgravi fiscali, etc.). Il QR Code tutela la privacy dell’utente, perché associato direttamente ai dati dell’interessato, tramite il codice fiscale, e non al verbale e garantisce il costante aggiornamento allo stato del soggetto, anche al variare dei verbali (di prima istanza, di aggravamento, di revisione, di verifica straordinaria, di autotutela).

Leggi tutto...
Disabilità e invalidità 09 Novembre 2020

Invalidità civile: “incremento al milione”, modalità di pagamento

 

A seguito del riconoscimento del cosiddetto “incremento al milione” nei confronti dei soggetti invalidi civili totali, ciechi civili assoluti o sordi titolari di pensione a decorrere dal compimento dei 18 anni di età, con il messaggio 28 ottobre 2020, n. 3960 si forniscono indicazioni sulle modalità di pagamento del beneficio.

Vengono trattati, nello specifico, il caso del riconoscimento d’ufficio della maggiorazione economica e i casi di ricostituzione reddituale quando i redditi personali abbiano subito una variazione nel corso del 2020, che incide sul diritto alla maggiorazione.

Particolare attenzione viene dedicata alla modalità di accredito e pagamento delle competenze spettanti in quanto le pensioni di importo superiore ai 1.000 euro devono essere accreditate esclusivamente su conto corrente postale o bancario, su libretto postale o su carta prepagata abilitata.

Leggi tutto...
Disabilità e invalidità 09 Novembre 2020

Indennità di Accompagnamento, Quali sono i requisiti per gli ultra 65enni

La giurisprudenza ha più volte precisato che anche nei confronti degli ultra65enni la Commissione medica debba accertare l'incapacità del periziato di deambulare autonomamente o di compiere gli atti fondamentali del richiedente.

Molte patologie, come noto, insorgono in età avanzata quando ormai si è smessa l'attività lavorativa.

In questi casi molti si chiedono se il procedimento di concessione dell'indennità di accompagnamento per gli invalidi civili risulti più agevole potendo far leva proprio sull'età avanzata del richiedente.

In passato, infatti, si è a lungo discusso se al raggiungimento dell'età pensionabile l'indennità potesse essere concessa a prescindere dall'accertamento dell'impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore. 

Come noto la legge 18/1980 prescrive per il conseguimento della prestazione l'accertamento di due ordini di condizioni che devono coesistere tra loro: 

  1. a)il riconoscimento di una invalidità civile totale e permanente del 100%accompagnata; 
  2. b)dalla impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore, ovvero dall'impossibilità di compiere gli atti quotidiani della vitae conseguente necessità di un'assistenza continua.

Tale stato si realizza quando il soggetto riconosciuto invalido non riesce a compiere quelle azioni elementari che espleta quotidianamente un soggetto normale di corrispondente età e che rendono, pertanto, il minorato, bisognoso di assistenza.

Ad esempio l'azione di vestizione, nutrizione o la deambulazione.

Leggi tutto...

I nostri contatti

Patronato INPAL

Via Torino 95 - 00184 Roma RM

Telefono: +39 06 48907481

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy Policy Cookie Policy

Area Riservata